Storia di Briscola

Storia di Briscola Tenerside

Briscola è popolare in Italia e utilizza un mazzo di carte italiano con 40 carte. Tuttavia, è anche possibile utilizzare un mazzo internazionale standard da 52 carte semplicemente rimuovendo i jolly, gli 8, i 9 e i dieci. Questo gioco è popolare anche nelle regioni costiere della Slovenia e della Croazia con il nome di Briškula. In Spagna si chiama Brisca.
2022-07-16, by ,

#Giochi Italiani || #Briscola || #Italia ||

Table of contents:



Origine ed etimologia del nome

Questo gioco è considerato un gioco puramente italiano, ma si ritiene che il suo nome derivi dalla parola francese Brisque, che significa "galoon, chevron, toppa troppo arruolata", e i soldati più antichi erano chiamati galloons, poiché erano "galoon". Poiché il gioco animato fu giocato da soldati francesi e marinai olandesi dalla fine del XVI secolo all'inizio del secolo successivo, la parola francese brisque alla fine diede origine al nome del gioco (che in Italia fu chiamato briscola). Pertanto, l'origine del gioco è controversa; alcuni credono che il gioco sia di origine francese, poiché il suo nome deriva dalla parola francese, mentre altri suggeriscono la sua origine olandese, perché questo gioco era popolare tra i marinai in lunghi viaggi per mare nei Paesi Bassi. Tuttavia, il gioco della briscola è oggi praticato in tutta Italia e si gioca con le carte regionali, quindi può essere considerato a tutti gli effetti un gioco italiano.

Numero di giocatori

La Briscola può essere giocata con due, tre, quattro o sei giocatori. C'è una versione speciale per cinque giocatori.

Classifica e valori delle carte

Per determinare quale carta vince la presa, è necessario prima determinare la classifica delle carte. Il grado cambia dal più alto al più basso come segue: asso, 3, re, cavallo, pagina, 7, 6, 5, 4, 2.
Le carte hanno il seguente valore in punti:

  • Asso: 11 punti
  • Tris: 10 punti
  • Re: 4 punti
  • Cavaliere: 3 punti
  • Pagina: 2 punti
  • Il resto delle carte non ha punti.

Pertanto, il valore totale di tutte le prese è fino a 120 punti (4 assi + 4 trey + 4 re + 4 cavalli + 4 pagine = 4 11 + 4 10 + 4 4 + 4 3 + 4 2 = 120). Vince il giocatore (o la squadra) che segna almeno 61 punti nel gioco. Il round può essere lasciato senza vincitore se i giocatori ottengono lo stesso numero di punti (60 ciascuno). La Briscola viene solitamente giocata in modo tale che il vincitore sia determinato da tre o cinque round.

Nota sull'ordine della carta

Nell'Italia meridionale, il rango e la somma dei punti del cavallo e del paggio possono essere invertiti, nel qual caso l'ordine e il valore delle carte sono i seguenti: asso (11), tre (10), re (4), pagina (3), cavallo (2), 7, 6, 5, 4, 3, 2.
Nel basso Piemonte l'Oltrepò Pavese e il Nuorese si scambiano di posto 3 e 7: il sette arriva subito dopo l'asso, e il tre prende il suo posto naturale tra il due e il quattro.

Briscola per due giocatori

Questa è la versione più semplice del gioco e dovrebbe servire come base per le opzioni multigiocatore.
Uno dei due giocatori mescola le carte e distribuisce tre carte a ciascun giocatore. Quindi prende una delle carte (in questo caso, la settima) e la mette a faccia in su sul tavolo, e mette il resto delle carte a faccia in giù. Il seme della carta scoperta determina il seme della briscola per quel round. Il seme di Briscola è il seme di briscola, ovvero il seme che vince sempre tutte le altre carte, indipendentemente dalla classifica delle carte.

Il gioco inizia con il giocatore alla destra del mazziere. Il gioco si gioca in senso antiorario. Per la versione a due giocatori, questo significa che parte un non dealer (A). Entra con una delle sue carte, la mette sul tavolo e la rivela. Il giocatore successivo (B) gioca una delle sue carte su quella carta e vince o perde la presa seguendo tre semplici regole:

  • Se B gioca una carta dello stesso seme della carta giocata da A, allora la presa viene vinta dal giocatore che ha giocato la carta più alta (si dice che abbia schiacciato la carta dell'avversario - ha "strozzato") - il vincitore prende entrambe carte e le piazza a faccia in giù in una pila accanto a te.
  • Se B gioca una carta di un seme diverso da quella giocata da A, ma nessuna di esse è Briscola, allora A vince la presa e prende le carte, anche se la carta di B ha un valore più alto.
  • Se B gioca una carta di seme diverso da quella giocata da A, ma una di queste è Briscola, allora il giocatore con Briscola vince la presa.
  • Se entrambi i giocatori giocano a Briscola, vince la carta più alta.

Dopo ogni presa, ogni giocatore pesca una carta dal mazzo e il gioco continua. Il giocatore che vince la presa ha il diritto di muoversi.
Allo stesso tempo, i giocatori hanno il diritto di scegliere liberamente il seme della carta che giocano. Se il gioco è iniziato con un seme, puoi disporre una carta di qualsiasi seme e non necessariamente una carta dello stesso seme o briscola, come è praticato in altri giochi.

Quando il mazzo è esaurito, uno dei giocatori prende la carta Briscola scoperta. Il gioco continua quindi senza pescare nuove carte fino a quando tutte le carte non sono state giocate.

Alla fine del round, ogni giocatore prende il mazzo di carte che ha vinto nelle prese durante il round e segna secondo il calcolo sopra. Il giocatore con il punteggio più alto vince o viene dichiarato un pareggio se ciascuno ha 60 punti.